STAGE DI SENSIBILIZZAZIONE ALLA MEDIAZIONE UMANISTICA DEI CONFLITTI – 27 E 28 OTTOBRE 2016

Sarà con noi la Prof.ssa Jacqueline Morineau, ideatrice del metodo umanistico, fondatrice del CMFM di Pargigi (Centre de Médiation et formation à la méediation).


Essere mediatore dignifica per J. Morineau divenire un “artigiano della pace”, non eccezionalmente, ma quotidianamente, in ogni situazione.
Il metodo umanistico di J. Morineau pone al centro di tutto la persona e i suoi valori più profondi, quelli che vengono raggiunti e feriti dal conflitto ed opera affinché emergano e vengano conosciuti e ri-conosciuti anche dall’altro confliggente.
«La mediazione accoglie il disordine. È un momento, un luogo, in cui è possibile esprimere le nostre differenze e riconoscere quelle degli altri. È un incontro nel quale si scopre che i nostri conflitti non sono necessariamente distruttivi, ma possono essere anche generatori di un nuovo rapporto.»



Lo Stage si terrà a PALERMO, presso il Centro Diaconale “La Noce” – Istituto Valdese, in via G. Evangelista di Blasi, n. 2, per circa 8 ore al giorno con inizio alle ore 9,00.

Modalità di iscrizione

Le iscrizioni devono pervenire entro, e non oltre, il 10 ottobre 2016, all’indirizzo segreteria.pa@associazionesponde.it, inviando la scheda di adesione allegata, unitamente al curriculum vitae. La segreteria confermerà l’accoglimento della domanda compatibilmente ai posti disponibili (max. 20).
La quota pro capite dei costi di partecipazione è di €. 210,00 di cui €. 60,00 da versare al momento del perfezionamento dell’iscrizione, mediante bonifico sul conto corrente dell’Ass. Spondé presso la Banca di Credito Cooperativo di Roma – Ag 14 – IBAN: IT52 X083 2703 2050 0000 0019 947, indicando come causale “Stage di mediazione umanistica ottobre 2016” e specificando il nome dell’iscritto al corso. La rimanente quota di €. 150,00 va versata entro la data di inizio del corso.
Al termine dello stage verrà rilasciato attestato di partecipazione.
Sono stati richiesti i crediti formativi all’Ordine regionale degli Assistenti sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *