I portatori di spondé attraversano il paese per annunciare l’armistizio e mettere in atto la pace, incruenta, mite, irrevocabile e nel contempo definitiva. [Cfr. Burkert 2003]

I fondatori

Maria Pia Giuffrida (Montevago 1950)già dirigente generale dell’Amministrazione Penitenziaria e Presidente dell’Osservatorio permanente sulla giustizia riparativa e la mediazione penale, istituito presso il DAP (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria). Mediatore penale e formatore, ha al suo attivo diversi scritti in materia di diritto e trattamento penitenziario e di giustizia riparativa. Scarica il curriculum

Lucia Ientile (Palermo, 1980) laureata in Scienze Pedagogiche, da ottobre 2012, è dottoranda di ricerca in Pedagogia presso l’Università di Roma Tre; ha conseguito un Master in Mediazione Culturale (2011); si occupa di pedagogia sociale e interculturale con particolare attenzione all’ambito della mediazione culturale e al tema della Cura. A Roma, dal 2012, collabora con un Centro per minori stranieri in qualità di educatrice.

Maddalena Bellingreri (Palermo, 1983) assistente sociale, operatore del progetto Sigillo, è impegnata in diversi progetti di imprenditoria giovanile e femminile ed è interessata ai temi dell’economia civile e del microcredito.

Anna Giuffrida (Palermo, 1988) laurenda in Scienze del Servizio Sociale e del No profit presso la Libera Università M. Assunta – Sezione “S. Silvia” di Palermo. Ha svolto il Servizio civile negli anni 2012/2013 presso il CTA ENrico ALbanese. Ha sviluppato una buona esperienza nel campo del volontariato lavorando presso il quartiere Librino di Catania dal 2006 al 2008.