I portatori di spondé attraversano il paese per annunciare l’armistizio e mettere in atto la pace, incruenta, mite, irrevocabile e nel contempo definitiva. [Cfr. Burkert 2003]

L'associazione

Il termine greco Spondé significa libagione: sacrificio offerto per sancire l’esito positivo di una trattativa di pace. I convenuti si porgevano l’un l’altro la coppa colma della libagione, impegnandosi reciprocamente al rispetto del regole condivise ed all’effettivo superamento del conflitto e delle ostilità.
L’Associazione ha come scopo la realizzazione di azioni di promozione sociale e culturale, di prevenzione primaria e secondaria, di formazione e orientamento, d’integrazione sociale, economica, lavorativa, culturale e interculturale, di soluzione pacifica dei conflitti, conciliazione, mediazione sociale, familiare e penale, nonché di cooperazione nell’ambito della solidarietà nei confronti dei paesi in via di sviluppo.

Casa del diritto e della mediazione

L’Associazione Spondé ha promosso il progetto Casa del Diritto e della Mediazione che prevede di avviare nel contesto del Centro di formazione dei corsi rispettivamente finalizzati alla formazione di operatori di giustizia riparativa e mediazione penale e sociale e operatori che potranno operare presso il Servizio di ascolto e consulenza delle vittime.